Tutto il mondo del bonsai schefflera

Il bonsai Schefflera è un albero vivente, allo stesso modo di tutti gli alberi che si trovano nelle nostre foreste. È tra le varietà più apprezzate e diffuse, semplici da coltivare quindi il bonsai è adatto ad essere affidato alle cure dei principianti. Le esigenze di un bonsai sono le stesse degli alberi che vivono nel terreno, anche se il fatto di crescere in un vaso indebolisce maggiormente la pianta. Le necessità principali sono, naturalmente, l’acqua e la luce. Il bisogno di luce è essenziale e, per la varietà Schefflera, sono sufficienti le fonti luminose di casa o dell’ufficio. È un bonsai che può essere coltivato tranquillamente all’interno della propria casa.

L’acqua è un altro bisogno fondamentale per la crescita dell’albero. Quando la calura aumenta, le piante possono traspirare per regolare la loro temperatura. Questo traspirazione consuma gran parte dell’acqua che è stata immagazzinata nell’irrigazione precedente. Pertanto, la mancanza di acqua provoca la disidratazione e la morte della pianta. È, generalmente, consigliabile annaffiare solo quando la parte superiore della terra è asciutta. È meglio innaffiare il bonsai Schefflera di sera, quando il terreno comincia a raffreddarsi, prima del tramonto. In estate sarà sicuramente utile innaffiare anche al mattino e, se la terra si asciuga in fretta, una terza volta a pranzo.

Una volta che avete ben compreso i bisogni del bonsai, è il momento di iniziare a modellarlo e a mantenere la sua forma. Questa è la parte creativa della cura di un bonsai, ma è anche la più difficile. Ci sono voluti decenni per affinare le tecniche come la dimensione e la legatura per avere degli alberi di piccole dimensioni, ma alcune nozioni basilari possono essere apprese abbastanza facilmente. La tecnica di modellazione, per questa varietà, è eseguita con filo metallico allo scopo di applicare alla pianta molteplici stili.

I bonsai sono una vera e propria fonte di relax.